MENU
Dall’orto al piatto: la Cianfotta

Dall’orto al piatto: la Cianfotta

Ecco un piatto che rende onore alle verdure che tornano a comparire sulle tavole di Ventotene in questo periodo: asparagi, fave, carciofi e piselli.
È la Cianfotta, la versione locale dello stufato di verdure, che conosce molte varianti nella cucina regionale italiana e in quella francese. Tradizionalmente accompagnava quaglie o altri uccelli di piccola taglia.

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 patate
  • 6 carciofi
  • 200 g di piselli freschi
  • 300 g di fave fresche
  • 2 porri o cipolline selvatiche
  • 1 gambo di sedano
  • 10 asparagi selvatici
  • 60 g di pancetta
  • olio extra vergine di oliva
  • sale
  • 1 lt acqua

Scaldare l’olio e rosolare a fuoco lento il porro selvatico, il sedano a pezzetti e la pancetta.
Aggiungere tutte le verdure, lavate e asciugate, e rosolare per 4 minuti.
Aggiungere l’acqua e cuocere per circa 30 minuti.

Commenti

15 aprile 2017

Daniele

Ciao, Anna. Non sapevo che ci andasse anche il sedano…

28 aprile 2014

dedè

gustata a Ventotene sabato 26 aprile 2014:senza parole,ottima!!!!!!!!!!!

26 aprile 2011

Franca Ghelfi

Mi piace moltissimo e piace molto anche a tutti i miei amici che l’hanno assaggiata : Brava Candida!!!!!

30 marzo 2011

fernanda

un piatto che io adoro tutti gli ingredienti devono essere locali gli asparagi poi sono veramente particolari. Anna in quei giorni sarò a ventotene per gustarla. sarà una vera goduria.

20 febbraio 2011

adriana

questa è: una delle cose “più” squisite… “più” deliziose che io abbia mai mangiato!!!!!
Croce sullo Stomaco!!!!

Utilizziamo cookie per darti la migliore esperienza sul nostro sito

Leggi di più OK