MENU

14 agosto 2012

Festival Rumori nell’isola 2012

Storia e jazz a Ventotene. La seconda settimana di settembre l’isola di Ventotene ospiterà l’undicesima edizione del festival “Rumori nell’isola”. Negli stessi giorni si svolgerà il seminario Internazionale Federalista organizzato dall’Istituto di studi Federalisti “Altiero Spinelli” che come sempre darà maggior eco alle attività promosse e una dimensione europea al festival stesso. Dal 5 all’8 settembre, per quattro giorni, il festival invaderà le due isole dell’Area Marina Protetta e Riserva Naturale di Ventotene e S. Stefano.

Storia e jazz si fonderanno in un’unica poesia nell’anteprima mondiale, al carcere di S. Stefano, con il duo formato dalla cantante italiana più amata al mondo Maria Pia De Vito e la contrabbassista Silvia Bolognesi.

Il festival aprirà i battenti con una formazione composta da giovani musicisti: Luz+Ludovica Manzo. Il trio formato da Giacomo Ancillotto, Igor Legari e Federico Lei è in tour con la cantante Ludovica Manzo, un sodalizio che sta portando una grande fortuna a questo progetto musicale di notevole interesse.

Il 6 settembre il palco del festival si sposterà presso il sito archeologico delle “Cisterne Romane” per ospitare il progetto in solo di Emanuele Parrini. Il musicista toscano – già membro dell’Italian Instabile Orchestra e collaboratore di Tony Scott – con il suo stile inconfondibile si è imposto ormai da oltre un decennio come il miglior violinista jazz italiano.

Il 7 settembre ci sarà un doppio appuntamento: al mattino il duo tutto al femminile con Maria Pia de Vito e Silvia Bolognesi al carcere di S. Stefano; la sera presso i Giardini del Castello l’incontro del sax alto di Dimitri Grechi Espinosa con il contrabbasso di Tito Mangialajo Rantzer.

Se il duo Espinosa Mangialajo è un progetto esistente tutto incentrato sul territorio inesplorato dell’improvvisazione che lascia spazio al continuo ritorno di un respiro melodico, il duo De Vito Bolognesi è una produzione originale di Rumori nell’Isola che porterà ad aprire per la prima volta, le porte del carcere di Santo Stefano al mondo della musica e della cultura tout court.

Sabato 8 settembre, serata conclusiva del festival, sarà la volta del Dinamitri Jazz Folklore e il loro ultimo progetto “La Società delle Maschere”.

Il festival sarà realizzato grazie al sostegno del Comune di Ventotene, della Riserva Naturale, dell’Associazione TerraMaris e al contributo degli operatori turistici locali.

Programma

Mercoledì 5 Settembre

Piazza Chiesa ore 22

Luz + Ludovica Manzo
Giacomo Ancillotto – chitarra
Igor Legari – contrabbasso
Federico Leo – batteria
Ludovica Manzo – voce, elettronica

Giovedì 6 Settembre

Cisterne Romane ore 19

Emanuele Parrini solo
violino

Venerdì 7 Settembre

Carcere di S. Stefano ore 12.45

Maria Pia De Vito Silvia Bolognesi
Maria Pia De Vito, voce
Silvia Bolognesi, contrabbasso

Giardini del Castello ore 22

Dimitri Grechi Espinosa Tito Mangialajo Rantzer duo
Dimitri Grechi Espinosa, sax alto
Tito Mangialajo Rantzer, contrabbasso

Sabato 8 Settembre

Piazza Chiesa ore 22

Dinamitri Jazz Folklore
Dimitri Grechi Espinoza Sax Alto
Emanuele Parrini Violino
Beppe Scardino Sax Baritono
Gabrio Baldacci Chitarra
Pee Wee Durante Org. Hammond
Andrea Melani Batteria
Simone Padovani Percussioni

Commenti

Non c'è ancora nessun commento: puoi essere il primo!

Utilizziamo cookie per darti la migliore esperienza sul nostro sito

Leggi di più OK